mercoledì 13 novembre 2019

Seminario FPC a Piacenza su come comunicare i misteri del cosmo


Come comunicare i misteri del Cosmo

 Piacenza  30 novembre 2019  Corsi FPC Crediti: 4

ISCRIZIONI APERTE DAL 18 OTTOBRE
L’Ordine Giornalisti dell’Emilia-Romagna e la Fondazione dell’Ordine
in collaborazione con UGIS (Unione Giornalisti Italiani Scientifici)Fast (Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche)Fondazione di Piacenza e Vigevano e Associazione Edoardo Amaldi
sabato 30 novembre 2019
presso Teatro dei Filodrammatici
via Santa Franca, 33 – PIACENZA
PROGRAMMA
13,45 – 14,15 Registrazione dei partecipanti
14,15 – 18,15 Saluti di Patrizia Barbieri (sindaco di Piacenza) e Massimo Toscani (presidente Fondazione di Piacenza e Vigevano)
Relazioni:
·       Comunicare le scoperte spaziali: un’avventura giornalistica
Giovanni Caprara (giornalista, presidente UGIS, editorialista scientifico 
Corriere della Sera)

·       Il territorio dell’Emilia-Romagna laboratorio dell’informazione scientifica
Giovanni Rossi (presidente OdG Emilia-Romagna)

·       La colonna sonora dell’universo: l’esperienza entusiasmante della ricerca sulle onde gravitazionali
Marica Branchesi (astrofisica, docente al Gran Sasso Science Institute dell’Aquila)

·       La caccia al pianeta gemello della Terra con il mio telescopio sul satellite europeo Cheops
Roberto Ragazzoni (astrofisico, direttore Osservatorio astronomico INAF di Padova-Asiago e docente Università degli Studi di Padova)

·       Il fantasma dell’Universo: la ricerca dell’effimero neutrino
Lucia Votano (fisico delle particelle, specialista di neutrini, già direttore del Laboratorio del Gran Sasso)

OBIETTIVI E COMPETENZE DA ACQUISIRE

     arrivato al quarto anno l’appuntamento in Emilia-Romagna di UGIS Unione Giornalisti Italiani Scientifici con eminenti personalità del mondo della ricerca, per conoscere e comunicare la scienza e le applicazioni tecnologiche nei media. L’iniziativa è nata come parte del programma pluriennale per ricordare Edoardo Amaldi “figlio illustre” di Piacenza e personalità internazionale decisiva per lo sviluppo della scienza in Europa. Ha aperto il ciclo nel 2016 Piero Angela, decano della divulgazione scientifica in Italia, seguito nel 2017 con Luca Parmitano che ha raccontato la sua esperienza da astronauta sulla Stazione spaziale internazionale, e lo scorso anno con Fabiola Gianotti direttore generale del CERN di Ginevra il più grande e prestigioso laboratorio di fisica del mondo, che ha illustrato le origini dell’Universo. Quest’anno protagonista è il Cosmo con i suoi misteri attraverso i molteplici sguardi di tre “eccellenze internazionali”, studiosi che hanno portato ognuno nel proprio settore della fisica e dell’astrofisica un apporto fondamentale all’evoluzione della conoscenza e delle ricadute innovative importanti, riconosciuti dai media come scienziati che stimolano lo sviluppo dell’Umanità: Marica Branchesi astrofisica, docente al Gran Sasso Science Institute dell’Aquila, spiega l’esperienza entusiasmante della ricerca sulle onde gravitazionali; Roberto Ragazzoni, astrofisico, direttore Osservatorio astronomico INAF di Padova-Asiago e docente all’Università degli Studi di Padova, ideatore e responsabile del telescopio del satellite Cheops dell’ESA, illustra le nuove frontiere nella ricerca di pianeti intorno ad altre stelle della galssia; Lucia Votano, fisica delle particelle ed ex direttore del Laboratorio del Gran Sasso, è specializzata in neutrini, le particelle più effimere della natura, racconta la storia appassionate della ricerca astro particellare in Europa
POSTI DISPONIBILI: 200



Nessun commento:

Posta un commento