giovedì 30 maggio 2019

Rinnovo organi direttivi dell'Aser, tutte le informazioni utili


 

Elezioni Aser, tutte le informazioni utili
DI REDAZIONE · PUBBLICATO 14 MAGGIO 2019 · AGGIORNATO 15 MAGGIO 2019

Nei giorni martedì 4, mercoledì 5 e giovedì 6 giugno 2019, si svolgeranno le elezioni per il rinnovo degli organi direttivi dell’Associazione Stampa Emilia-Romagna (Presidente, Consiglio direttivo, Collegio dei revisori dei conti e Collegio dei probiviri).

Per l’avvio delle elezioni è convocata l’
assemblea ordinaria dei soci martedì 4 giugno 2019 presso la sede Aser di Strada Maggiore 6 a Bologna alle ore 8 in prima convocazione e alle ore 9 in seconda convocazione, valida qualunque sia il numero dei presenti. Il Consiglio direttivo ha ritenuto opportuno rimettersi direttamente alla seconda convocazione con il seguente ordine del giorno: rinnovo degli organi direttivi dell’Associazione Stampa Emilia-Romagna.
Le elezioni si svolgeranno 
esclusivamente con voto elettronico, come previsto dallo Statuto Aser e come deliberato dal Consiglio direttivo, per garantire la più ampia partecipazione.

MODALITÀ DEL VOTO ELETTRONICO
Clicca qui per la video guida in 60 secondi sul voto online

Sarà possibile votare online da qualunque pc, tablet o smartphone sulla piattaforma Eligo dalle ore 10 del 4 giugno alle ore 17 del 6 giugno 2019. Nelle stesse tre giornate, sarà possibile votare, sempre online, anche nel seggio elettorale predisposto presso la sede dell’Aser in Strada Maggiore 6 a Bologna, dalle ore 10 alle 17.

Ogni elettore riceverà sulla propria e-mail da notifica-eligo@evoting.it le credenziali di accesso all’area di voto (username e password) e le istruzioni per collegarsi al sistema. La guida per il voto online è disponibile sul sito Aser. 
E’ compito dei soci comunicare tempestivamente agli uffici Aser, se non lo hanno già fatto, un indirizzo e-mail regolarmente attivo ed ogni variazione di recapito. I soci che non dispongono di un indirizzo di posta elettronica potranno esercitare il diritto di voto recandosi al seggio predisposto
 presso la sede Aser.

Sono elettori tutti i soci in regola con la quota associativa, secondo l’elenco chiuso il 60° giorno antecedente le elezioni. Per esercitare il diritto di voto sarà possibile regolarizzare la quota associativa anche nelle tre giornate di votazione.
Nel caso non sia possibile espletare la procedura di voto, perché non in regola col pagamento della quota associativa o per qualsiasi altro problema, i soci potranno contattare la Segreteria Aser e la Commissione elettorale nelle tre giornate di consultazione
 dalle ore 10 alle 17.

La piattaforma Eligo visualizzerà ad ogni singolo elettore 
le sole schede per le quali ha diritto di voto.

Tutti i professionali e i collaboratori votano per la 
Presidenza dell’Aser (1 preferenza), mentre per gli altri organi ogni categoria eleggerà separatamente i propri rappresentanti.

Per il 
Consiglio direttivo dell’Aser saranno eletti 11 soci professionali (massimo 8 preferenze) e 4 soci collaboratori (massimo 3 preferenze).

Per il 
Collegio dei revisori dei conti dell’Aser saranno eletti 2 professionali effettivi + 1 professionale supplente (massimo 2 preferenze) e 1 collaboratore effettivo + 1 collaboratore supplente (massimo 1 preferenza).

Per il 
Collegio dei probiviri dell’Aser saranno eletti 6 professionali (massimo 6 preferenze) e 3 collaboratori (massimo 3 preferenze).

Nelle stesse giornate e con le stesse modalità online, i soci pensionati voteranno anche per il rinnovo del 
Direttivo dell’Ungp Emilia-Romagna composto da 3 consiglieri (massimo 3 preferenze) e i soci residenti nelle province di Ferrara, Forlì-Cesena e Modena voteranno anche per il rinnovo dei consigli direttivi delle rispettive sezioni provinciali.

L’
Associazione della Stampa di Ferrara eleggerà 4 professionali (massimo 3 preferenze) e 2 collaboratori (1 preferenza).

L’
Associazione Stampa Forlivese eleggerà 4 professionali (massimo 3 preferenze) e 3 collaboratori (massimo 2 preferenze).
L’
Associazione Stampa Modenese eleggerà 4 professionali (massimo 3 preferenze) e 1 collaboratore (1 preferenza).

I soci in possesso dei requisiti per l’
elettorato passivo che intendano candidarsi negli organi direttivi dell’Aser, dell’Ungp e/o delle tre sezioni provinciali dovranno esplicitare tale candidatura inviando all’Aser una dichiarazione entro le ore 12 di lunedì 20 maggio 2019 via e-mail o fax (indicando un proprio recapito telefonico e allegando un documento di identità) oppure
recandosi presso gli uffici Aser.

Le eventuali 
comunicazioni elettorali dei candidati saranno pubblicate, su richiesta scritta, in apposita sezione del sito Aser.


Per qualsiasi chiarimento i soci possono rivolgersi alla Segreteria dell’Associazione (tel. 051-239991, 051-261750, fax 051-227788, e-mail asermail@tin.it ).



Rinnovo organi direttivi Aser. Le candidature




Alle elezioni per il rinnovo degli organismi Aser del 4, 5 e 6 giugno 2019 si sono candidati i seguenti colleghi

Presidente: Antonio Matteo Naccari.

Consiglio direttivo (professionali): Chiara Affronte, Paolo Maria Amadasi, Marina Amaduzzi, Paolo Bonacini, Pietro Caruso, Federico Frighi, Stefano Gruppuso, Mattia Martini, Stefano Michelini, Barbara Musiani, Alberto Nico, Vittorio Pastanella, Monica Raschi.

Consiglio direttivo (collaboratori): Rita Bertazzoni, Addolorata (Dora) Carapellese, Gianluca Croce, Fausto Cuoghi, Rinaldo Paolucci.

Collegio dei Revisori dei conti (professionali): Arturo Ciccarelli, Jenner Meletti, Arturo Rizzoli.

Collegio dei Revisori dei conti (collaboratori): Nicola Marra, Maurizio Mazzotti, Gino Perin.

Collegio dei Probiviri (professionali): Antonio Bertoncini, Matteo Billi, Carlo Brugnoli, Pietro Caruso, Enzo Chiarullo, Vinicio Dall’Ara, Giovanni (Vanni) Masala, Luca Orsi, Giuseppe (Beppe) Ramina.

Collegio dei Probiviri (collaboratori): Giancarla Codrignani, Celestino Alfio (Tino) Ferrari, Nicola Marra, Maria Angela Venturi.


QUESTE LE CANDIDATURE INDICATE, COME CONSUETUDINE, DAL CONSIGLIO DIRETTIVO USCENTE DELL’ASER

Presidente: Antonio Matteo Naccari.

Consiglio direttivo (professionali): Chiara Affronte, Paolo Maria Amadasi, Marina Amaduzzi, Paolo Bonacini, Federico Frighi, Stefano Gruppuso, Mattia Martini, Barbara Musiani, Vittorio Pastanella, Monica Raschi.

Consiglio direttivo (collaboratori): Rita Bertazzoni, Addolorata (Dora) Carapellese, Gianluca Croce, Rinaldo Paolucci.

Collegio dei Revisori dei conti (professionali): Arturo Ciccarelli, Jenner Meletti, Arturo Rizzoli.
Collegio dei Revisori dei conti (collaboratori): Maurizio Mazzotti, Gino Perin.

Collegio dei Probiviri (professionali): Matteo Billi, Carlo Brugnoli, Enzo Chiarullo, Giovanni (Vanni) Masala, Luca Orsi, Giuseppe (Beppe) Ramina.

Collegio dei Probiviri (collaboratori): Giancarla Codrignani, Celestino Alfio (Tino) Ferrari, Maria Angela Venturi.

I CANDIDATI ALLE ELEZIONI DELL’ASSOCIAZIONE DELLA STAMPA DI FERRARA
Consiglio direttivo (professionali): Caterina Veronesi
Consiglio direttivo (collaboratori): Gino Perin

I CANDIDATI ALLE ELEZIONI DELL’ASSOCIAZIONE STAMPA FORLIVESE
Consiglio direttivo (professionali): nessun candidato.
Consiglio direttivo (collaboratori): nessun candidato.

I CANDIDATI ALLE ELEZIONI DELL’ASSOCIAZIONE STAMPA MODENESE
Consiglio direttivo (professionali): Riccardo Borsari, Stefano Michelini, Roberto Righetti, Silvia Saracino, Roberto Serio.
Consiglio direttivo (collaboratori): Paolo Tomassone.

I CANDIDATI ALLE ELEZIONI DEL GRUPPO UNGP DELL’EMILIA-ROMAGNA
Consiglio direttivo: Gerardo Bombonato, Arturo Ciccarelli, Pier Paolo Cioni, Claudio Cumani, Sergio Fantini, Francesco Silva.



Tra i candidati, mi permetto di indicare me stesso, presidente del GUS ER



Care colleghe e cari colleghi,
                                                       il mondo della stampa è sempre più in difficoltà e tra le opportunità di occupazione alternative alle redazioni di giornali e televisioni vi è il variegato campo degli uffici stampa, un settore che dimostra una certa vivacità sia nel privato che nel pubblico. Riguardo a quest’ultimo ambito, purtroppo assistiamo frequentemente a bandi di ricerca di addetti stampa da parte di comuni, enti  e altre realtà pubbliche  che riportano anomalie, errori e contraddizioni rispetto alla normativa vigente.  In questi casi interveniamo per riportare alla correttezza la situazione, ma a causa di maglie legislative larghe non sempre riusciamo a raggiungere l’obiettivo di una reale trasparenza.

Su questi temi abbiamo dedicato impegno e fermezza, ma c’è ancora molto da fare sia a livello locale, sia nazionale. E’ necessario far crescere un’attività di pressing  sul piano legislativo e politico nonché  promuovere un forte coordinamento tra le regioni per acquisire coesione e massa critica.

Mi candido con l’intento di cercare di raggiungere questi obiettivi. Sono da diversi anni presidente del GUS Emilia Romagna e nella mia attività professionale sono stato, quale giornalista professionista, addetto stampa dell’ENEA in Emilia Romagna e poi  direttore responsabile della web tv dell’ENEA nazionale gestendo una delle prime esperienze di TG scientifico messe in streaming da un ente di ricerca.
A disposizione per chiarimenti e problematiche di questo settore,
vi ringrazio del consenso che vorrete darmi,

 Stefano Gruppuso
candidato al Consiglio direttivo (professionali)
cell  339 2898984

                                                       

martedì 23 aprile 2019

Giornata mondiale della libertà d'informazione il 2 e 3 maggio



Giornata mondiale della libertà d'informazione.
48 ore di mobilitazioni in tutta Italia.
In particolare, il 2 maggio manifestazione a Trento


e il 3 maggio, insieme a Usigrai, NoBavaglio
e tutte le realtà e le persone che vorranno aderire,
a Roma con un presidio dalle 12 sotto l'Ambasciata di Malta. 


19.4.2019 - Minacce di morte, insulti, aggressioni ai cronisti, taglio di fondi pubblici ai media che garantiscono la trasparenza delle istituzioni e che rappresentano voci libere, giornaliste e giornalisti uccisi nell'Europa che dovrebbe essere la culla dei diritti e della protezione dei più deboli; hatespeech e false notizie che riempiono web e social e distorcono la consapevolezza dei cittadini. E proprio nelle ultime ore è giunta la notizia di una giovane collega, Lyra McKee, uccisa a colpi di arma da fuoco durante dei disordini a Derry, in Irlanda del Nord. Un assassinio che, purtroppo, dimostra ancora una volta quanto siano esposti cronisti e croniste che vogliono testimoniare la realtà che ci circonda. Questo è, in sintesi, lo scenario con cui facciamo i conti tutti i giorni, difendendo il diritto delle persone ad essere informate correttamente e il diritto-dovere dei giornalisti a informare.

Per tutti questi motivi, abbiamo dedicato quarantotto ore di mobilitazioni in tutta Italia. In particolare, tra i vari eventi in preparazione, il 2 maggio saremo a Trento con il Sindacato giornalisti del Trentino Alto Adige; e il 3 maggio, Giornata mondiale della libertà d'informazione, insieme a Usigrai, NoBavaglio e tutte le realtà e le persone che vorranno aderire, saremo a Roma con un presidio dalle 12 sotto l'Ambasciata di Malta, per ricordare Daphne Caruana Galizia, Jan Kuciak, Victoria Marinova, che ancora non hanno avuto verità e giustizia, per la libertà di stampa in Turchia, per dire no a minacce e aggressioni, verbali e non, contro croniste e cronisti. Ricorderemo Massimo Bordin e chiederemo ancora una volta che Radio Radicale sia messa nelle condizioni di continuare a garantire la trasparenza di quanto accade nei palazzi delle istituzioni.

Saranno presenti Caroline Muscat, giornalista maltese amica e collega di Daphne Caruana, Jan Krempasky, cronista slovacco collega di Kuciak, Asmae Dachan, giornalista e scrittrice siriana, e Fazila Mat, ricercatrice turca dell'Osservatorio Balcani Caucaso. Ci sarà anche una iniziativa nelle scuole di Roma e del Lazio con la Rete NoBavaglio.

Nel pomeriggio, dalle 16, nella sede della Fnsi, in corso Vittorio Emanuele II, si terrà l'incontro sulla Carta di Assisi, manifesto per un linguaggio e una informazione corretti e responsabili. Interverranno, tra gli altri, Paola Spadari, presidente Odg Lazio, padre Enzo Fortunato, portavoce del Sacro Convento di San Francesco di Assisi, padre Mauro Gambetti, Custode del Sacro Convento di San Francesco di Assisi, padre Antonio Spadaro, direttore di Civiltà cattolica, Saleh Ramadan, Imam della Grande Moschea di Roma, Ruth Dureghello, presidente della Comunità Ebraica di Roma, Giuseppe Giulietti, presidente Fnsi, Vittorio Di Trapani, segretario Usigrai, Paolo Borrometi, presidente Articolo 21, Marino Bisso, presidente NoBavaglio, Riccardo Cristiano, Associazione Amici di Padre Dall'Oglio. Coordina Roberto Natale, direttore del Comitato scientifico di Articolo 21. (www.fnsi.it)