sabato 22 settembre 2018

A Conselice il 12° anniversario del Monumento alla stampa clandestina e libertà di stampa





Ecco il calendario degli appuntamenti organizzati a Conselice (RA) 
per celebrare il 12° anniversario del Monumento alla stampa clandestina e alla libertà di stampa.
Giornata clou delle celebrazioni 
domenica 30 settembre 2018.


Il 28 settembre 2018 la XIV edizione della Notte Europea dei Ricercatori



La Notte Europea dei Ricercatori è una iniziativa promossa dalla Commissione Europea che coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei.
L'obiettivo è creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante
Gli eventi si svolgono simultaneamente in più di 300 città l'ultimo venerdì del mese di settembre (quest'anno il 28) così come è avvenuto dalla sua prima edizione nel 2005.
L'Italia ha aderito da subito all'iniziativa europea con una molteplicità di progetti che ne fanno tradizionalmente uno dei paesi con il maggior numero di eventi sparsi sul territorio.
 L'edizione 2018 coinvolge in Italia 9 progetti per un totale di oltre 80 città.


SOCIETY (How do you spell RESEARCH? SOCIETY – Science, histOry, Culture, musIc, Environment, arT, technologY) è il progetto che porta la Notte Europea dei Ricercatori a BolognaCesenaForlì e PredappioRavennaRimini

SOCIETY vuole esplorare le possibili intersezioni tra scienza, cultura e società. Obiettivo di SOCIETY è presentare la ricerca quale uno dei migliori e più efficaci strumenti per comprendere, sostenere, preservare e sviluppare la nostra cultura, in tutte le sue sfumature e declinazioni, e raggiungere soluzioni e idee innovative utili a superare le sfide che la società deve affrontare e portando così a un tangibile miglioramento nella qualità della vita quotidiana.


Per sensibilizzare sull’importanza e la bellezza del fare ricerca SOCIETY punta sul coinvolgimento del pubblico e la co-partecipazione nella progettazione. Come diretta conseguenza i ricercatori beneficeranno del supporto del pubblico e della possibilità di rendere esplicita l’importanza del lavoro di ricerca nella società. 

SOCIETY è pensato per raggiungere il pubblico più ampio con una particolare attenzione agli studenti degli istituti di formazione secondaria superiore e agli aspetti di genere per incoraggiare la presenza femminile nelle carriere di ricerca.

La Notte Europea dei Ricercatori

Il 28 settembre 2018 
alle ore 18.00 il Magnifico Rettore Francesco Ubertini 
INAUGURA la manifestazione a PALAZZO MAGNANI 
Via Zamboni 20, Bologna


Per il programma completo degli eventi e maggiori informazioni consultare il sito:
nottedeiricercatori-society.eu/ 

e Facebook, Instagram, Twitter e YouTube


Ufficio stampa e comunicazione
ComunicaMente 
051 6449699





A Ferrara ciclo di incontri organizzato da GECOFE e Assostampa Ferrara


Sede della Libreria IBS  Piazza Trento Trieste   Ferrara



GECOFE (Gruppo ECOnomia FErrara) e Assostampa Ferrara
hanno organizzato 
un ciclo di 4 incontri dedicato al tema 
"Economia e Democrazia
Dialoghi con libri, autori e cittadini tra passato e futuro".

Lo scopo è presentare libri e parlare assieme agli autori di attualità,
politica, diritto ed economia nell'obiettivo di cercare di capire ciò che sta succedendo alla nostra democrazia e soprattutto alla politica che dovrebbe governare l'economia.
Con gli autori dialogheranno 
Claudio Pisapia del GECOFE  e 
Riccardo Forni presidente di Assostampa Ferrara.

Gli incontri si svolgeranno presso la libreria IBS di Ferrara
in piazza Trento Trieste 

Ecco il programma completo degli incontri:


Sabato 22 settembre 2018 ore 18.00. L'avv. Giuseppe Palma presenterà il suo ultimo libro "Dalla seconda alla terza Repubblica" scritto assieme a Paolo Becchi, con presentazione di Matteo Salvini.




Lunedì 29 ottobre 2018 ore 18. Ilaria Bifarini presenterà il suo libro "I coloni dell'austerity. Africa, neoliberismo e migrazioni di massa".




Mercoledì 7 novembre 2018 ore 18. Il prof. Antonio Maria Rinaldi presenta
 il libro "La sovranità appartiene al popolo o allo spread?".





Sabato 17 novembre 2018 ore 18. Gianluigi Paragone presenta il libro
"Noi no! Viaggio nell'Italia ribelle".



Per informazioni: 
Riccardo Forni Presidente Assostampa Ferrara   cell.  335 8049222 










giovedì 26 luglio 2018

'Patto di collaborazione' sugli uffici stampa comunali. Siglato tra ASER, OdG e ANCI Emilia Romagna





Aser, Odg e Anci Emilia Romagna: 
al via un 'patto di collaborazione' 
sugli uffici stampa comunali

Un bando-tipo per le selezioni di personale da destinare alle strutture di informazione degli enti; corsi di formazione per addetti stampa e un'ipotesi di protocollo regionale. Questi i temi discussi in un incontro fra i rappresentanti dei giornalisti e il neo presidente dell'Anci regionale, Michele de Pascale.
La presidente dell'Aser, Serena Bersani
Collaborazione sui bandi per uffici stampa, corsi congiunti per addetti stampa, informative periodiche ai Comuni e un'ipotesi di protocollo regionale: sono i temi discussi nell'incontro fra una rappresentanza di giornalisti dell'Emilia Romagna e il neo presidente dell'Anci regionale, Michele de Pascale, accompagnato dal Direttore Fabrizio Matteucci.

La delegazione di categoria era composta dai presidenti dell'Ordine, Giovanni Rossi, e dell'Aser, Serena Bersani e da Fabrizio Piccinini, del Gruppo Uffici Stampa del sindacato regionale.

«È stato un incontro decisamente positivo, perché abbiamo trovato un interlocutore preparato e disponibile», commenta Rossi. «Ci sono tutte le condizioni per continuare a collaborare nel solco del protocollo nazionale fra Anci e Fnsi», afferma Bersani. «Incontro utile sotto molti profili, a partire dalla ricerca delle condizioni migliori per assicurare ai cittadini le forme più efficaci e trasparenti di informazione sull’attività dei Comuni», sottolinea de Pascale.

Il primo obiettivo di Aser e Ordine è un bando-tipo da inviare all'Anci, che tenga conto di obblighi di legge quali, per esempio, l'iscrizione e la contribuzione all'Inpgi e i crediti triennali previsti dalla formazione professionale continua.

In fatto di formazione, si studierà poi un corso con esperti dell'Anci, da ripetere nelle varie province, dedicato in particolare agli addetti stampa, ma rivolto anche ai cronisti che seguono le amministrazioni comunali.

Riguardo i bandi, Ordine e sindacato hanno anche sollecitato la presenza di almeno un giornalista nelle commissioni selezionatrici. Saranno inoltre inviate periodiche comunicazioni a tutti i Comuni associati – 310 in Emilia Romagna – per ricordare i vari aspetti delle materia, dalla legge ordinistica alla 150 del 2000 fino alle ultime norme che hanno introdotto la figura del 'giornalista pubblico'.

Le parti convengono infatti che «elevare sempre più la professionalità negli uffici stampa pubblici, rispettando doveri e diritti degli addetti e degli enti, sia interesse primario e convergente sia dei cittadini sia degli amministratori, nonché dei lettori». Per questa ragione, Ordine e Assostampa intendono incontrare anche i rappresentanti delle altre pubbliche amministrazioni e avviare con loro lo stesso confronto in corso con l'Anci.

13 luglio 2018
@fnsisocial



Criteri per Albo dei docenti-giornalisti nel Master di giornalismo



Criteri per Albo dei docenti-giornalisti 
e per gli incarichi nel Master di giornalismo

Il Consiglio dell’Odg ha stabilito i criteri per la definizione di un Albo dei docenti-giornalisti e la selezione dei candidati all’insegnamento o al ruolo di tutor nel Master di giornalismo dell’Università di Bologna. Inviare curricula info@odg.bo.it con oggetto “candidatura per Albo docenti-giornalisti”.

Questo il testo stilato dal Consiglio dell’Ordine dell’Emilia-Romagna.
I Docenti giornalisti del Master dovranno essere professionisti affermati capaci di offrire una prospettiva personale e di comprensione del processo creativo-produttivo.
Possono presentare domanda, per gli incarichi di docenza e tutor, giornalisti professionisti e pubblicisti purché in possesso dei seguenti requisiti:
1) Essere in regola, col pagamento delle quote, con l’obbligo alla formazione, salvo – ovviamente – i casi di documentata e comprovata esenzione da tale obbligo.
2) Non aver subìto alcuna sanzione dal Consiglio di disciplina territoriale.
3) E’ titolo di preferenza poter documentare di avere utilizzato differenti piattaforme tecnologiche, con ciò dimostrando di avere una esperienza di carattere multimediale.
4) È titolo di preferenza avere sviluppato nel tempo specializzazione e competenza, nonché avere all’attivo pubblicazioni, in riferimento alla materia di insegnamento per la quale il collega si propone.
5) È titolo di preferenza avere avuto già specifiche esperienze come docente, specie nella materia della quale si propone l’insegnamento. Si terrà conto, ove sia possibile, delle valutazioni espresse da chi assegnò l’incarico e dai partecipanti ai corsi.
6) I docenti dovranno essere iscritti da almeno dieci anni all’Ordine dei giornalisti, tranne nei casi in cui la materia d’insegnamento sia stata introdotta o si sia manifestata in un lasso di tempo inferiore ai 10 anni.
7) I candidati alla docenza e all’incarico di tutor dovranno possedere un indirizzo di Posta elettronica certificata (PEC), come da obbligo di legge.
8) Nella selezione dovrà essere valutato innanzitutto il percorso professionale del candidato alla docenza e all’incarico di tutor; il possesso di una laurea è auspicabile, tenendo conto, però, che la legge ordinistica non prevede tale sbarramento d’accesso.
9) Le candidature saranno vagliate dal Consiglio regionale dell’Ordine che esprimerà le proprie indicazioni nella seduta successiva a quella della proposta, in modo da rendere più congrua e approfondita la fase istruttoria sulla qualità e le competenze delle candidature.
10) Sarà il Consiglio regionale dell’Ordine a portare al Consiglio del Master le indicazioni per le candidature alle docenze e ai ruoli di tutor attraverso i propri rappresentanti nello stesso Consiglio del Master.

I colleghi che intendono aderire alla costituzione di tale Albo sono invitati ad indicare la proprie aree di competenza e specializzazione.

(12 luglio 2018)