lunedì 16 gennaio 2017

Editoria. AGCOM: vendita dei quotidiani in calo del 9,5 % su anno. Crescita delle copie digitali ma marginali rispetto al cartaceo





EDITORIA. AGCOM: 
LA VENDITA DEI QUOTIDIANI IN CALO DEL 9,5% SU ANNO. 
CRESCITA DELLE COPIE DIGITALI 
MA RESTANO MARGINALI RISPETTO AL CARTACEO. 



ROMA, 28 dicembre 2016. 
NEL SETTORE DELL''EDITORIA NEL MESE DI SETTEMBRE 2016 LA VENDITA DI QUOTIDIANI È RISULTATA DI POCO SUPERIORE A 2,6 MILIONI DI COPIE, IN FLESSIONE DI CIRCA IL 9,5% RISPETTO A SETTEMBRE 2015. 
E' QUANTO EMERGE DAI DATI DELL''OSSERVATORIO SULLE COMUNICAZIONI PUBBLICATI DALL'AGCOM. 
IL QUADRO COMPETITIVO VEDE LEGGERMENTE DIMINUIRE LE VENDITE DI RCS MEDIAGROUP, MENTRE SI RAFFORZANO IL GRUPPO EDITORIALE L'ESPRESSO E IL GRUPPO CALTAGIRONE
NELL'EDITORIA QUOTIDIANA, TRA IL 2011 ED IL 2015 LE COPIE CARTACEE VENDUTE GIORNALMENTE SONO PASSATE DA 4,8 A 3,1 MILIONI DI UNITÀ (un calo quindi di 1,7 milioni di copie). 
LA FLESSIONE DEI GRUPPI DI MAGGIORI DIMENSIONI È RISULTATA DI POCO INFERIORE AL 30%, MENTRE PER GLI EDITORI DI MINORI DIMENSIONI LA RIDUZIONE È STIMABILE NELL'ORDINE DEL 45%. 
NELL''EDITORIA PERIODICA, LE COPIE VENDUTE ANNUALMENTE SONO DIMINUITE DEL 33% PASSANDO DA 1,4 MILIARDI NEL 2011 A CIRCA 940 MILIONI DI UNITÀ NEL 2015. 
NEL SOLO 2015 SI REGISTRA UNA FLESSIONE DEL 12,5%. 
I VOLUMI DELLE COPIE DIGITALI DEI PERIODICI EDITI IN FORMATO CARTACEO ANCHE SE IN CRESCITA DI OLTRE IL 15% NEL 2015, RIMANGONO MARGINALI RISPETTO ALLE COPIE CARTACEE (IL 2,5% NEL 2015). 
CIRCA IL 50% DELLE IMPRESE CHE HANNO TRASMESSO I DATI ALLA IES SVOLGE LA PROPRIA ATTIVITÀ NELL''EDITORIA QUOTIDIANA E PERIODICA. 
LE PRIME 20 IMPRESE EDITORIALI CENSITE DETENGONO OLTRE IL 70% DEI RICAVI COMPLESSIVI, COME EVIDENZIATO DALLE DICHIARAZIONI TRASMESSE NEL 2016. 
(ADN KRONOS)






Nessun commento:

Posta un commento