giovedì 15 dicembre 2016

Il messaggio dell'on. Sandra Zampa ai colleghi del GUS Emilia Romagna


                             
                            Care amiche e cari amici, sono certa che comprenderete le
ragioni della mia assenza e mi crederete se vi dico che avrei seriamente
preferito poter essere con voi oggi invece che a Roma a discutere della crisi
politica aperta dopo l'esito del referendum. 

Molti anni fa, sedici per l'esattezza, da giornalista, seguii la nascita della 150, 
una legge innovativa che affrontava con anni di ritardo il tema della comunicazione della e nella PA. 

Non voglio e non posso fare un bilancio di come sono andate le cose anche
perché da quando sono in parlamento non ho più avuto occasione per occuparmi seriamente della materia (che fa capo alla commissione affari costituzionali e lavoro) ma resto convinta che quelle norme fossero necessarie e utili. 

Ben volentieri dunque vi confermo il mio interesse a fare in modo che sia ripresa e aggiornata la 150 e a lavorare perché si rinnovi la volontà politica di non abbandonare il tema riportandolo all'attenzione del nuovo governo. 

Pur tra mille difficoltà e grazie all'impegno anche individuale di alcuni 
(Giovanni Rossi tra loro), siamo riusciti a fare in modo che si registrasse una
sostanziale applicazione delle norme previste nella 150 e che oggi il tema,
davvero misconosciuto o sottovalutato quando venne posto, abbia conquistato un sostanziale consenso nella PA. 

Resta il nodo irrisolto del profilo professionale dei giornalisti addetti stampa 
pubblici (e non solo di loro) ed è tempo che, anche alla luce dell'approvazione 
di un ordine del giorno  presentato dall'onorevole Verini e da me sottoscritto nel 2016 con cui si invitava il governo a sanare in tempi rapidi la situazione e fare quanto necessario per realizzare ciò che resta inattuato della legge, si cerchi una soluzione. 

Attendo dunque di conoscere i risultati della vostra assemblea di
oggi e di potervi incontrare per capire insieme come sostenere questa nuova
"battaglia".

Con amicizia, Sandra Zampa   



Ringraziamo l'on. Sandra Zampa per l'attenzione che dimostra da tempo nei nostri confronti  e per la disponibilità che ci dà a sostenere "la battaglia" del profilo professionale  e retributivo.
Avremo certamente bisogno del suo aiuto.  A presto, 
Stefano Gruppuso


Nessun commento:

Posta un commento