venerdì 13 giugno 2014

Il GUS Emilia Romagna esprime solidarietà ai colleghi dell'Ufficio Stampa di Roma

Inaccettabile la decisione dell'Amministrazione capitolina di cambiare ruolo a cinque giornalisti.






Sulla grave vicenda ecco la dichiarazione rilasciata dal Presidente della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Giovanni Rossi:

“Il Comune di Roma ha deciso di revocare a cinque colleghi il ruolo di addetti stampa e di metterli a disposizione dell’Ufficio personale per assolvere incarichi amministrativi.

Tale decisione è estremamente grave: essa si traduce in un danno pesante per i cinque giornalisti che in tal modo, perdendo il ruolo professionale, decadono dall’iscrizione all’Istituto previdenziale di categoria (INPGI) e dalla Cassa sanitaria dei giornalisti (Casagit).


Scelta tanto più contestabile a fronte del fatto che uno dei colleghi colpiti dal provvedimento è componente del Comitato di redazione, cioè della rappresentanza sindacale interna.

Con tale iniziativa il Comune riduce la sua capacità di informare e comunicare agli organi d’informazione ed ai cittadini in una situazione complessa e difficile quale è quella di una grande città metropolitana.


Il Sindacato dei giornalisti chiede la revoca della decisione assunta dall’Amministrazione di Roma Capitale e che si dia una risposta rapida e positiva alle richieste di incontro urgente già avanzate dall’Associazione stampa romana e dal Comitato di redazione dell’Ufficio stampa”.
_________________________________________________________________________________

Nessun commento:

Posta un commento