martedì 22 maggio 2018

Fnsi e Aran firmano per evitare eventuali azioni unilaterali delle Regioni



Fnsi-Aran, una clausola per congelare le azioni unilaterali delle Regioni
 Rimandata 'ad un'apposita sequenza contrattuale' la disciplina dei rapporti di lavoro giornalistico instaurati nel corso degli anni in alcune amministrazioni con apposite leggi regionali. 
Il testo delle dichiarazioni congiunte firmate da sindacato e Agenzia.

La sede dell'Aran a Roma (Foto: wikimedia.org)
Fnsi e Aran, nell’ambito della contrattazione per gli Enti locali, hanno firmato una dichiarazione congiunta per rimandare 'ad un’apposita sequenza contrattuale' la disciplina dei rapporti di lavoro giornalistico instaurati nel corso degli anni in alcune Regioni con apposite leggi regionali.

In quella fase saranno anche affrontate le questioni relative  all'autonomia professionale, agli orari di lavoro, oltre che gli aspetti di natura previdenziale e assistenziale.

In commissione di classificazione, il profilo professionale del giornalista nella Pubblica Amministrazione sarà ulteriormente approfondito per meglio specificare compiti e ruoli nel rispetto della legge 69/1963.

La dichiarazione congiunta congela eventuali azioni unilaterali in sede regionale volte a disconoscere in toto l'applicazione del Cnlg prevista dalle leggi regionali.

21 maggio 2018



Di seguito il testo delle dichiarazioni congiunte firmate dai rappresentanti della Fnsi e dell'Aran.
Sede nazionale Aran

Nessun commento:

Posta un commento