sabato 1 ottobre 2016

Decimo anniversario del Monumento alla Libertà di Stampa di Conselice (FE). Assegnato il premio e un riconoscimento del Comune



Alle scuole di Conselice il Premio Galba. 
Riconoscimento anche a Sabrina Pignedoli
1 ottobre 2016
E’ stato il presidente della Fnsi Giuseppe Giulietti a illustrare la difficile situazione della stampa italiana e, soprattutto, di quei Paesi in cui il regime impedisce la libertà d’informazione nel corso della cerimonia per il decimo anniversario del Monumento alla Libertà di Stampa di Conselice (Fe). E’ intervenuto anche il presidente della Fondazione Vassallo per ricordare il fratello sindaco ucciso pochi anni fa per non aver ceduto ai tentativi di corruzione.
Presenti numerose autorità, i sindaci della Bassa Romagna, gli Alpini e i volontari dell’Anpi che hanno ricordato il sacrificio dei tipografi che stampavano in luoghi segreti del territorio di Conselice e facevano uscire i fogli clandestini portati in giro dalle staffette partigiane durante la seconda guerra mondiale. Quattro di loro vennero scoperti e fucilati l’1 ottobre del 1944.
Si è poi tenuta la consegna del Premio intitolato a Camillo Galba, l’indimenticato presidente dell’Aser e membro della giunta Fnsi prematuramente scomparso nel 2014. Alla presenza del figlio Filippo e del fratello Emanuele Galba, la presidente dell’Aser Serena Bersani ha consegnato il premio di mille euro deliberato dal Direttivo dell’Associazione all’Istituto comprensivo di Conselice. Un riconoscimento è stato assegnato dal Comune di Conselice per l’inchiesta “Operazione Aemilia” alla collega del Resto del Carlino di Reggio Emilia Sabrina Pignedoli, minacciata dall’ndrangheta.

BY REDAZIONE ASER  · 1 OTTOBRE 2016.



Nessun commento:

Posta un commento