sabato 14 marzo 2015

"Meno giornali, meno liberi" , firma anche tu per il pluralismo dell'informazione

Duecento giornali a rischio chiusura e oltre tremila posti di lavoro in bilico.
E' il quadro realistico che la situazione attuale delinea per il futuro, 
una prospettiva che va scongiurata in ogni modo possibile.
Per questo numerose associazioni, tra cui la FNSI, Articolo 21, l'Associazione Nazionale Stampa online, Mediacoop, l'Unione Stampa Periodica Italiane, 
hanno promosso la campagna
meno giornali = meno liberi



Il primo atto di questa campagna è il manifesto appello
 per il pluralismo dell'informazione e 
per una riforma urgente dell'intero settore dell'editoria
che trovi al sito
www.change.org 
al quale ti chiediamo di aderire firmandolo.









Nessun commento:

Posta un commento